Perché lerezione persiste dopo leiaculazione, Gli effetti collaterali dei tumori maschili si possono curare, e in parte prevenire


perché lerezione persiste dopo leiaculazione

I nostri esperti hanno risposto a domande su Disfunzione erettile Il tuo messaggio Il testo è troppo corto. La tua domanda sarà pubblicata in modo anonimo.

Ho 37 anni e da 14 anni ho un rapporto felice e completo con la mia partner. Premetto che non bevo, non fumo, faccio due volte alla settimana sport in palestra e corro. Credo che una parte del mio problema sia dovuta al fatto che negli ultimi sei mesi guardavo la sera tanti film pornografici e andavo a letto sempre alle 0. Negli ultimi 15 giorni sto cercando di andare a letto verso le

La domanda sarà rivolta a tutti gli specialisti presenti su questo sito, non a un dottore in particolare. Questo servizio non sostituisce le cure mediche professionali fornite durante una visita specialistica.

perché lerezione persiste dopo leiaculazione

Se hai un problema o un'urgenza, recati dal tuo medico curante o in un Pronto Soccorso. Non sono ammesse domande relative a casi dettagliati o richieste di una seconda opinione.

perché lerezione persiste dopo leiaculazione

Invia Scegli il tipo di specialista a cui rivolgerti Indirizzo email Ho letto e compreso e accetto integralmente le Condizioni di Servizio e la Privacy Policy Presto il consenso al trattamento dei dati personali relativi al mio stato di salute al fine di porre domande ai Professionisti.

Scopri di più.

perché lerezione persiste dopo leiaculazione

Informazioni sul trattamento dei dati Perché è necessario il tuo consenso? Il tuo consenso è richiesto per inviare la tua domanda al Professionista, in accordo con la legge attuale.

Quali sono i miei diritti dopo aver prestato il consenso?

Quando si riceve una diagnosi di cancro, sul momento si pensa solo a guarire, ma lo sguardo va subito anche ai trattamenti necessari per ottenere questo risultato, e alle loro conseguenze. Per questo motivo, e per la sede in cui si manifesta, la malattia coinvolge più di altri tumori la sfera emotiva e l'identità sessuale del paziente in una fase critica della sua esistenza. In generale tra i 60 e gli 80 anni la malattia si presenta in un uomo su otto. Nell'approccio terapeutico l'età avanzata non è tuttavia da ritenersi un deterrente a non tenere in considerazione la qualità della vita sessuale del paziente. Da molto tempo ormai, infatti, la sessualità dell'anziano non è più un tabù, e diverse indagini effettuate da esperti dimostrano che la maggioranza degli ultrasettantenni ha un'attività sessuale soddisfacente.

Puoi ritirare il tuo consenso in qualsiasi momento, e hai anche il diritto di aggiornare i tuoi dati, il diritto all'oblio, e hai il diritto di limitare il trattamento e il trasferimento dei tuoi dati. Hai anche il diritto di sporgere reclamo alle autorità competenti, se pensi che il trattamento dei tuoi dati violi la legge.

Condividi Risolvere l'eiaculazione precoce. Come funziona la pillola blu Il Viagra e i suoi simili non servono per prolungare la durata di un rapporto sessuale ma per ridurre la refrattarietà, cioè il tempo tra due rapporti risponde Massimo De Martino Gentile dottor De Martino, ho 48 anni e soffro da sempre di eiaculazione precoce.

Chi perché lerezione persiste dopo leiaculazione l'amministratore dei miei dati personali? Per maggiori informazioni su come gestiamo i tuoi dati, clicca qui Chiudi Invia Tutti i contenuti pubblicati su MioDottore.