Nessuna erezione durante i rapporti sessuali


Ecco quali. Non tutti coloro che hanno problemi di erezione soffrono di vera e propria disfunzione erettile. Anzi è possibile che forme transitorie o occasionali di questo problema coinvolgano la maggior parte della popolazione maschile. Per varie ragioni è possibile, tuttavia, che tali statistiche non siano affidabili e che la realtà sia ben diversa. La seconda riguarda il fatto che non è semplice valutare la propria capacità erettile senza cadere in interpretazioni soggettive.

Per lei la sessualità è sempre stata molto importante. G infatti è la classica donna che tutti gli uomini vorrebbero avere: non si crea limiti da un punto di vista sessuale, non solo, ha bisogno di una frequenza elevata di rapporti.

se il medico ha unerezione il pene interferisce con il sonno

Un anno fa le cose sono cambiate. Non mi aspettavo mi potesse succedere, non ci potevo credere, non mi era mai capitato.

che ha avuto unerezione durante la sculacciata lerezione scompare se distratta

G ci nessuna erezione durante i rapporti sessuali rimasta malissimo, io mi sono sentito umiliato e sopraffatto. Da allora, ogni qual volta abbiamo avuto rapporti e ci abbiamo provato diverse volte la difficoltà si è sempre ripresentata.

è successo qualcosa al pene cè qualche intervento chirurgico per lingrandimento del pene

Sono già stato da un andrologo, il quale mi ha fatto presente che da un punto di vista organico le cose vanno bene. Perché non riesco più a vivermi e a far vivere alla mia compagna una bella sessualità? Temo che la nostra relazione sia agli sgoccioli. A tutti gli effetti, la sua reazione emotiva è stata quella di chi si trova di fronte ad un evento straordinariamente eccezionale.

Liti con le fidanzate? Difficoltà ad affrontare la vita? Per darvi una mano nasce su Affaritaliani.

Visto che da un punto di vista organico non ci sono problematiche, mi pare cruciale sottolineare il fatto che quello su cui eventualmente dovreste lavorare è la modalità di approcciarvi alla sessualità. Parlo al plurale perché la difficoltà vi riguarda come coppia, dal momento che entrambi potreste aver focalizzato nella sessualità una funzionalità di coppia che andrebbe invece allargata e spalmata su più fronti.

Sebbene la capacita' erettile durante la masturbazione o al risveglio venga spesso mantenuta, talvolta anche questa puo' venire meno. Si ritiene normalmente che la meta' o piu' della popolazione maschile abbia presentato nel corso della vita episodi passeggeri di disfunzione erettile, costituendo questo un fenomeno normale che puo' presentarsi a qualsiasi eta' per i più svariati motivi. In linea con questo, i disturbi erettivi secondari che si presentano cioe' successivamente ad un periodo di normale funzionamento sono molto più comuni delle forme primarie che possono sottendere patologie piu' complesse. Sul piano psicologico troviamo un arco ininterrotto di cause che vanno da una superficiale prefigurazione di insuccesso fino a quella profonda psicopatologia in cui la risposta sessuale acquista un pericoloso significato simbolico a livello inconscio.

Il consiglio è di allargare lo zoom con cui osservate la vostra relazione, ampliando la lunghezza focale su gli altri aspetti della coppia finora rimasti in disparte.

In caso non fosse sufficiente il consiglio è di contattare un professionisita.